Dott.ssa
Chiara Di Pietro

La scelta del reggiseno

Molte delle mie pazienti lamentano spesso tensione mammaria e dolorabilità al seno e sono spaventate da questi sintomi. Per fortuna, però, nella maggior parte dei casi questi dipendono da abitudini sbagliate.

Ricordate:

  1. Arrivare a spalmare il deodorante sul seno NON serve. Bisogna limitare il suo uso al cavo ascellare.
  2. Il reggiseno, purtroppo, non va scelto solo in base all’estetica! Deve essere adatto a noi, alla forma del nostro seno, alle dimensioni del nostro torace, alla simmetria mammaria, ecc….

E quindi: quali caratteristiche dobbiamo valutare per capire se un reggiseno va bene per noi oppure no?

1.La fascia sotto il seno, indipendentemente dalla presenza del ferretto o meno, deve aderire saldamente al busto e non spostarsi a destra e a sinistra, né comprimerci come un cotechino! In entrambi i casi potremmo determinare un’infiammazione della ghiandola mammaria.

2. I laccetti sul retro, soprattutto se il reggiseno è appena comprato, sarebbe opportuno agganciarli ai gancetti più larghi, in modo tale da poterli poi stringere nel tempo, qualora questi si allentassero. Qualora un reggiseno risultasse giusto di coppe ma troppo largo di busto o viceversa, ricordatevi che esistono le taglie combinate, con misura del busto e della coppa differenti tra loro?

3. La fascia orizzontale, nella porzione dietro la schiena, deve rimanere ferma e non risultare tirata verso l’alto per spalline troppo strette. Questo può determinare mal di schiena, incurvamento e dolori cervicali con possibile emicrania secondaria.

4. Il ferretto deve circondare bene il seno e non ‘segarlo’. Se, quando togliete il reggiseno, notate che il segno della coppa si vede sui quadranti laterali del seno, questo significa che quella forma di coppa non è adatta a voi!

Quando lo indossi assicurati sempre:

1. Che le spalline siano ben posizionate al centro delle spalle e non devono né stringere né lasciare segni sotto di loro

2. Che il seno sia ben distributo all’interno della coppa, altrimenti sistemalo tu manualmente.

I consigli che posso darti sono:

1. Non pensare di dover comprare sempre la stessa taglia di reggiseno; ogni modello è diverso e DEVI assolutamente provarlo prima di comprarlo.

2. Non comprare reggiseni di bassa qualità o di una taglia o modello non adatta a te solo perché in saldo. Meglio averne 2/3 di qualità piuttosto che 10 scadenti.

3. Se hai le mammelle asimmetriche (tutte noi abbiamo un seno più grande e uno più piccolo, ma magari nel tuo caso è più accentuata la differenza), prediligi un reggiseno della taglia giusta per la mammella più grande. Dall’altro lato puoi stringere un po la spallina o aggiungere un supporto interno;

4. Esistono oggi tantissimi reggiseni senza ferretto o con ferretto in silicone che danno ugualmente sostegno e/o effetto push up ma con meno fastidio sulla ghiandola mammaria.

BUONE COMPERE!!!!!