Dott.ssa
Chiara Di Pietro

Aiuto!!! Ho la cistite.

Uno dei problemi che più affligge le donne di ogni età è la maledetta cistite!

Sono poche le donne che nella loro vita non ne hanno mai sofferto, almeno per una volta!

Poi ci sono le “fortunate” che invece soffrono di cistiti ricorrenti, a volte anche emorragiche, e che hanno serie difficoltà a liberarsene.

Innanzitutto è necessario capire che cos’è la cistite: un’infiammazione della vescica. Ma non sempre è sufficiente fare una terapia antibiotica random per eliminare la problematica, quindi la diagnosi e terapia FAI DA TE spesso crea solo pasticci.

Ricordatevi una regola fondamentale da seguire: fate un esame delle urine con urinocoltura e antibiogramma in modo tale da poter effettuare una terapia antibiotica mirata!

Poi, al termine della terapia effettuata è NECESSARIO ripetere un nuovo esame urine per essere certi di aver debellato l’infezione (devono passare almeno 7 gg).

Altrimenti, se una quota di batteri è ancora presente, anche se non è tale da dare sintomi, prima o poi uscirà di nuovo fuori e avrete nuovamente il problema!!!! (Quante di voi mi dicono: Vabbè, ma era passato, non bruciava più! SBAGLIATO!).

Perché viene? La cistite viene perché l’uretra (il canale che collega la vescica con l’esterno e tramite cui esce la pipì) è molto vicina con la vagina e l’ano e quindi al suo interno possono annidarsi funghi e batteri provenienti da qui.

Normalmente, questi agenti potenzialmente patogeni vengono eliminati attraverso la pipì, prima che possano risalire dall’uretra fino alla vescica. Ma quando le nostre difese immunitarie sono indebolite a causa di stress, cattiva alimentazione o igiene sbagliata, si altera l’ecosistema delle mucose intime e i batteri nocivi possono moltiplicarsi e prendere possesso delle vie urinarie. Il corpo a questo punto risponde all’infezione cercando di eliminare i batteri nocivi ed è così che compare l’infiammazione con tutti i sintomi caratteristici.

Un’altra causa può essere un rapporto sessuale effettuato in presenza di scarsa lubrificazione vaginale può dare origine alle cosiddette cistiti post-coitali, dovute a traumi meccanici della vescica che, come abbiamo detto prima, si trova anatomicamente molto vicina alla vagina.

O ancora il freddo intenso.